Materiali per locali: le mille e una storia
51391
single,single-post,postid-51391,single-format-standard,edgt-core-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor child-child-ver-1.0.0,vigor-ver-1.4, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.4.2,vc_responsive
Materiali per arredamento locali

Materiali per locali: le mille e una storia

La storia di Adamo ed Eva insegna: tutto comincia dalla materia prima. Puoi non avere nulla attorno a te, ma se hai le materie primarie puoi vivere mille inattese avventure.
Ecco, capirai bene come proprio la scelta delle materie prime sia di fondamentale importanza per caratterizzare il tuo locale, per definirne lo stile, per creare un’atmosfera personale e unica, per immergere i tuoi clienti in un racconto che difficilmente dimenticheranno.

 

Le materie prime sono narrazioni, rendono protagonisti di storie, suscitano sensazioni che si trasformano in emozioni, poi in ricordi. E ogni materia prima utilizzata ha le sue caratteristiche, strumenti indispensabili per l’arredamento del tuo locale perché capaci di evocare le atmosfere che desideri.

Scegliere i giusti materiali per il tuo locale significa coniugare testa e cuore, perché ogni cosa nell’arredamento deve essere funzionale ma anche emozionale. Il perfetto connubio tra testa e cuore renderà il tuo locale memorabile e conquisterà i tuoi clienti.
Tutto comincia dalla materia prima, dunque. Ma quali sono i materiali più utilizzati per arredare i locali pubblici? Quali sono le loro caratteristiche? Come sceglierli? Di seguito trovi una mini-guida dei materiali impiegati per arredare un locale.

 

 

Con quali materiali posso arredare il mio locale pubblico?

A seconda delle storie che vuoi raccontare, puoi scegliere i materiali con cui arredare il tuo locale. Il segreto? Combinare alla perfezione materiali tra loro molto differenti, giocando con il contrasto delle sensazioni evocate. Pensa ad un arredamento che gioca con il legno e con il metallo, impreziosito com’è da geometrie uniche, da giochi di luce sorprendenti, da sensazioni tattili così contrastanti tra di loro.

Ecco qui una guida alla scelta dei materiali per l’arredamento del tuo locale.

Materiali per arredamento locali

 

#1. Il legno

Nobile e forte, il legno è il materiale della terra, riconduce alle origini, alle radici, alla solidità. È probabilmente il materiale più utilizzato nell’arredamento di interni, molto apprezzato per la sua robustezza, la resistenza, lo solidità e per la capacità di caratterizzare gli ambienti trasmettendo immediatamente un senso di calore e di accoglienza.
Esistono diversi tipi di legno, ognuno con caratteristiche specifiche e adeguato per determinati usi. Le specificità dipendono dalle essenze utilizzate, ovvero dal tipo di albero dal quale il legno proviene e dalla lavorazione che subisce.
Il legno è un materiale nobile e pregevole, che custodisce addosso gli affascinanti segni del tempo, delle avventure, delle storie che sono state.

 

Scegli il legno per l’arredamento del tuo locale se:

  • vuoi evocare sensazioni viscerali, quelle della terra da cui proviene;
  • vuoi caratterizzarlo con un materiale di prestigio;
  • vuoi rendere l’atmosfera calda e accogliente;
  • sei alla ricerca di un materiale resistente agli urti
  • desideri un materiale durevole nel tempo

 Materiali per arredamento locali

 

#2. Il metallo

Una delle tendenze più attuali e molto in voga è l’impiego del metallo come materiale per arredare i locali pubblici e caratterizzarli con un tocco di sofisticatezza e di ricercatezza.
Il metallo è un materiale resistente e solido, facile da lavorare e anche da colorare. Se combinato con il legno, il metallo rende il tuo arredamento elegante e anticonvenzionali al tempo stesso.
Il metallo è un materiale che ti permette di arredare con personalità il tuo locale, perché nasce dalle viscere delle terra e conferisce solidità e forza agli ambienti.
La freddezza con cui il metallo sorprende il tatto disarma e l’imprevedibilità dei suoi giochi di luce conquista.

 

Scegli il metallo per l’arredamento del tuo locale se:

  • vuoi conferire un’atmosfera ricercata e anticonvenzionale;
  • sei alla ricerca di un arredamento moderno;
  • vuoi caratterizzarlo trasmettendo un senso di solidità;
  • vuoi creare combinazioni d’arredamento uniche;
  • hai voglia di un arredamento che accolga con decisione.

 

#3. La resina

La resina è processo creativo, materia che si trasforma grazie alla maestria dell’uomo, che si caratterizza della creatività e dell’abilità delle mani artigiane. Le resine sono polimeri di nuova generazione sempre più impiegate nei locali pubblici, sia nell’arredamento sia nei complementi d’arredo, apprezzate per la loro originalità e per l’infinita possibilità di scelta.
Spesso combinata con unicità con i materiali più tradizionali, come il caldo legno e il freddo metallo, la resina si caratterizza per la grande resistenza e per la plasmabilità. Forte e robusta, può assumere qualsiasi forma sia desiderata. Ecco perché la resina conferisce agli ambienti dei locali pubblici personalità e unicità.

 

Scegli la resina per l’arredamento del tuo locale se:

  • desideri arredare con creatività;
  • vuoi un arredamento personalizzato;
  • hai bisogno di un materiale robusto e resistente;
  • vuoi combinare materiali tradizionali a materiali più moderni;
  • se cerchi un materiale di facile pulizia e di semplice manutenzione.

 

#4. I materiali di recupero

Molto in voga negli ultimi tempi, i materiali di recupero permettono di caratterizzare il tuo locale con arredamenti unici e originali, dalle infinite possibilità creative. Il vantaggio in più? Sono a basso impatto ambientale e ti permettono di differenziarti e di distinguerti proprio grazie alle tue scelte ecosostenibili, che rispettando l’ambiente e chi lo vive.
Antichi oggetti riprendono vita e sono impiegati con funzioni nuove e inedite, in cui a giocare un ruolo da protagonista è la fantasia. Così, il tuo locale potrebbe accogliere un caratteristico bancone bar realizzato con il pallet o con i tubi di cartone, una vecchia scala può diventare un delizioso appendiabiti, dei tubi di impianto idraulico possono fungere da supporto a mensole e ripiani, degli scarti di legno magicamente possono trasformarsi in unici lampadari.
Con i materiali di recupero la creatività libera il volo, sorprendendo clienti e visitatori stupefatti.

 

Scegli i materiali di recupero per l’arredamento del tuo locale se:

  • vuoi dar voce alla tua creatività;
  • desideri un locale che racconti di te in modo esclusivo;
  • vuoi dare un tocco di memorabile originalità al tuo arredamento;
  • vuoi optare per una scelta ecosostenibile.

Materiali per arredamento locali

 

#5. La ceramica

Il materiale che probabilmente custodisce la più antica storia, le cui origini risalgono fino al Neolitico e che oggi è utilizzato nell’arredamento per i rivestimenti, per le decorazioni, per il vasellame e per oggetti di arredo. Molto apprezzata per la sua igienicità, per la resistenza all’abrasione, al gelo, a calpestio, la ceramica è scelta anche perché impermeabile e di facile pulizia.
Nell’arredamento sono tre i tipi di ceramica più utilizzati: la terracotta, con il suo caratteristico colore giallo-rossastro; la porcellana, che è la ceramica più prestigiosa ed è scelta soprattutto per oggetti ad uso decorativo; il gres, che assume diverse colorazioni a seconda della quantità di composti ferrosi presenti e che è utilizzata per le pavimentazioni e per i rivestimenti.

 

Scegli i materiali di recupero per l’arredamento del tuo locale se:

  • hai bisogno di un materiale igienico e di facile pulizia;
  • hai necessità di un materiale resistente;
  • vuoi decorare il tuo locale con particolari inserti di ceramica, con maioliche, con oggetti di terracotta o con porcellane.

 

#6. Il vetro e il cristallo

Il vetro e il cristallo sono luce ed eleganza, sono fluidità delle forme, sono leggerezza visiva e raffinatezza. Sono il materiale della trasparenza, della luminosità, della purezza. Vetro e cristallo conferiscono agli ambienti una caratteristica leggerezza e ariosità e trasmettono sensazioni di piacevole relax grazie alla luce che emanano e alla solidità che, al tempo stesso, assicurano.
Duttili e versatili, il vetro e il cristallo ben si prestano a dar voce alla creatività e alla manualità degli artigiani.
Utilizzati per scale, mensole, tavoli, ripiani, rivestimenti e complementi d’arredo, il vetro e il cristallo sono un materiale contemporaneo e di tendenza, amato per l’eleganza, la raffinatezza, i giochi di luce e la luminosità che regalano.

 

Scegli i materiali di recupero per l’arredamento del tuo locale se:

  • vuoi distinguerlo con un tocco di classe e di raffinatezza;
  • hai voglia di ambienti luminosi;
  • vuoi trasmettere una sensazione di piacevole leggerezza.

 

 

Ed ora sei pronto a giocare con le combinazioni di materiali e a caratterizzare il tuo locale con uno stile personale e memorabile? Chiedici altri consigli, contattaci!

 


Articolo di Ludovica De Luca

Sei curioso di sapere altro? Scrivici!

Nome*

Email*

Messaggio*